Gruppo Scout Vobarno


Vai ai contenuti


I nostri "biscottini Scout" rispettano la tua Privacy e non consentono la raccolta di informazioni personali. Il nostro sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Continuando la navigazione nel sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie in conformità alla nostra Cookie Policy.



CAVALLERIA

Nei tempi antichi i Cavalieri erano i veri Scouts e le loro Regole erano molto simili alla Legge Scout che noi abbiamo ora.
I Cavalieri consideravano il proprio
onore come il loro più sacro bene.
Non avrebbero mai compiuto un'azione disonorante, come dire una menzogna o rubare.
Erano sempre pronti a lottare per difendere il loro re, la loro religione e il loro onore.
Ogni Cavaliere aveva un piccolo seguito composto da uno scudiero e da alcuni uomini, proprio come il nostro Capo Sestiglia/Squadriglia ha il suo Vice e quattro o cinque fedeli amici.

IL CODICE DEI CAVALIERI

La pattuglia del Cavaliere era solidale con lui nel bello come nel brutto tempo, e tutti condividevano questi ideali:
IL LORO
ONORE ERA SACRO
ERANO
LEALI VERSO DIO, IL RE E LA PATRIA
ERANO SPECIALMENTE
CORTESI E GENTILI VERSO TUTTE LE DONNE, I BAMBINI E LE PERSONI DEBOLI
ERANO
PRONTI AD AIUTARE CHIUNQUE
ERANO
PRODIGHI DI AIUTO IN DENARO O CIBO A CHI NE AVESSE BISOGNO, E RISPARMIAVANO DENARO A QUESTO SCOPO
SI MANTENEVANO SEMPRE
FORTI, ATTIVI ED IN BUONA SALUTE, PER POTER ADEMPIERE A TUTTI QUESTI DOVERI.
Voi Scouts, non potrete fare di meglio che seguire l'esempio dei Cavalieri.
Un punto importantissimo per loro era quello di
compiere ogni giorno una Buona Azione verso qualcuno, e questa è anche una delle nostre norme.
Quando vi alzate al mattino ricordatevi che avete una Buona Azione da compiere a vantaggio di qualcuno durante la giornata. Fatevi un nodo al fazzoletto per ricordarvene. Se mai capitasse di aver dimenticato un giorno la Buona Azione, il giorno successivo ne dovrete fare due.
Pensate che nella Promessa Scout vi siete impegnati sul vostro onore a compierla.
Guardatevi bene, però, dal pensare che gli Scouts debbano fare una sola Buona Azione al giorno. Una è loro dovere, ma se saranno cinquanta, tanto meglio.
Una Buona Azione, può anche essere minima. E' una Buona Azione anche il mettere un soldo nella cassetta dei poveri, o aiutare una persona anziana ad attraversare la strada, o far posto a sedere a qualcuno, o dare da bere ad un animale assetato, o togliere de''immondizia dal marciapiede.
Ma una deve essere compiuta ogni giorno, ed ha valore soltanto se non avrete accettato in cambio una ricompensa.

Adattamento da Scoutismo per ragazzi, 1908

Raccolta "Pillole di BP"

Aggiornato il 10 giu 2017

Torna ai contenuti | Torna al menu